Vuoi iscriverti al nostro blog?

Al gatto non piacciono gli estranei: ecco il suo punto di vista

 

Scopriamo insieme quale è il punto di vista di un gattino che si sta abituando, poco per volta, alla presenza occasionale di visitatori estranei in casa sua.

Possono esserci tante novità che stimolano la sua curiosità. Vieni a scoprirle con noi!

Non mi piace ricevere visite!

Meow!! La mia casa mi piace tanto; ho tutte le cose al posto giusto (grazie anche a un piccolo aiuto da parte dei miei umani) e stiamo tutti molto bene insieme! Non sono qui da molto tempo, ma loro già sanno qual è il momento migliore per darmi da mangiare, quando ho voglia di stare per i fatti miei e quando sono pronto per un po’ di divertimento!

Quello del gioco è il mio passatempo preferito e ho insegnato ai miei amici umani che i momenti migliori per giocare con me sono di mattina e di sera. Trascorro il resto della giornata a esplorare, mangiare e ronfare mentre loro sono via. Non rimango solo a lungo, i miei umani mi lasciano per periodi brevi – giusto finché non crescerò e non mi importerà se rimarrò solo un po’ di più.

Mi piace la routine e non mi va che ci siano novità in casa. Io so qual è il cuscino più morbido sul quale sdraiarmi e dove ho il permesso di farmi le unghie. Qualche volta, però, mi stresso e mi innervosisco un pochino, specie quando degli estranei, che non conosco molto bene, vengono a trovare i miei genitori umani e “il gattino nuovo” (che sono io).

Sembrano persone carine, ma se non sono abbastanza veloce, alcuni ospiti provano a prendermi e a volte mi sento compresso mentre mi tengono.

Non mi piace! Ma di solito, se mi dimeno abbastanza, riesco a scappare e rifugiarmi nel mio nascondiglio preferito (sotto il letto).

Il gatto e gli estranei in casa

È così che devono andare le cose!

Credo sia normale che gli ospiti vogliano prendermi in braccio e accarezzarmi. Ho solo 9 settimane e, dopo tutto, sono così carino! Tuttavia, mi innervosisco sul serio con le persone alle quali non sono abituato e sto ancora imparando tante cose nuove ogni giorno.

Si sentono tanti odori nuovi quando arrivano i nostri visitatori; e a volte, su qualcuno di loro, riesco a cogliere l’odore di un altro gatto. Io non voglio l’odore di un altro micio in casa mia, questo mi innervosisce! È il mio spazio!

Ecco alcune cose di me che gli umani dovrebbero imparare:

  • Non mi piacciono i rumori. A ogni esplosione o rumore molto forte filo via per andare a nascondermi o rifugiarmi in un posto in alto. Solo così mi sento al sicuro.
  • Mi piacciono le cose tranquille. Quando arrivano dei visitatori preferisco che siano calmi e delicati. A volte riceviamo persone rumorose e questo mi destabilizza!
  • Preferisco avvicinarmi alle mie condizioni. Di solito, se sembrano persone carine, mi avvicino e annuso le loro gambe. Loro possono farmi una carezza ma senza esagerare. Preferisco essere accarezzato alla base delle orecchie, o sulle guance o sotto il mento – ma io non sono un cucciolo e non mi piace che mi si accarezzi la pancia! Posso persino dare un morso con i miei dentini se qualcuno ci prova!
  • Se mi sento al sicuro, mi strofino sulle loro gambe. Gli umani non capiscono cosa sto facendo, pensano che io gli dimostri amicizia! Se solo sapessero che così facendo li sto marcando con il mio odore! Questo mi fa sentire molto più a mio agio in loro presenza.
  • Mi piacciono i miei posti sicuri. Così posso nascondermi finché non sono pronto a socializzare, specie se ci sono dei nuovi umani in casa. Esco fuori solo quando mi sento pronto.
  • Non mi piace essere fissato! Lo trovo piuttosto intimidatorio, per cui se qualcuno mi fissa, persino se dice qualcosa del tipo “Vieni qui, piccolino”, io scappo. Ma se mi ignorano per me va bene – potrei anche andare a dare un’annusatina alla loro gamba, giusto per sembrare amichevole!

A volte, quando ci sono tanti ospiti perché c’è un party, le cose si fanno davvero rumorose, specie se mettono su la musica. Se succede, i miei genitori umani si accertano che io sia al sicuro e lontano dalle persone e mi danno un grande letto confortevole al piano di sopra nel quale sdraiarmi. Mi piace acciambellarmi e dormire nonostante il rumore. Loro di solito si assicurano anche che in giro ci siano qualche bocconcino e i miei giocattoli preferiti!

Come abituare il gatto agli estranei

Non tutti i visitatori sono male!

I miei genitori umani sono persone premurose. Passano tanto tempo a insegnarmi come essere socievole e imparare ad apprezzare le altre persone. Giocano tanto con me e ho alcuni giocattoli divertenti - il mio preferito è il topo legato alla corda. Lo prenderò, un giorno!

Penso anche che abbiano dato qualche consiglio agli ospiti che vengono a trovarci. Non mi preoccupano un po’ di attenzioni se i visitatori sono sul pavimento e vogliono giocare con me e i miei giochini preferiti – specie se questo prevede anche qualche bocconcino!

Questi umani sono piuttosto furbi! Prima lanciano il bocconcino lontano, poi ne lanciano un altro più vicino e, prima che me ne accorga, sto tirando via il cibo dalla loro mano. Subdoli, ma poco importa. Dopo tutto, il boccone è ottimo!

Ho notato una cosa chiamata FELIWAY Optimum nel nostro soggiorno. Mi sento molto più rilassato da quando è apparsa, specie in presenza di estranei. Mi piacerebbe sapere se è proprio lui a farmi sentire più felice. Se è così, è stata un’ottima idea!

 

Lascia un commento

Vuoi iscriverti al nostro blog?