Vuoi iscriverti al nostro blog?

Come evitare che il tuo gatto si stressi durante un viaggio

Come evitare che il tuo gatto si stressi durante un viaggio

Sctitto da FELIWAY, pubblicato il 21 giugno 2023

Andare in vacanza o dal veterinario può essere un'esperienza che il tuo micio riesce a sopportare così come un vero e proprio calvario. Tutto dipende dalla preparazione del viaggio e dalle misure che adotterai per ridurre al minimo il suo stress.

I gatti sono animali molto territoriali; hanno bisogno di stabilità, sicurezza e senso di controllo da parte del loro ambiente fisico (purché sia adeguato). Per questo motivo, in genere, i nostri amici felini non amano allontanarsi dal loro territorio, soprattutto quando non possono controllare le condizioni o la destinazione del viaggio.


Cosa fare per preparare il micio a viaggiare sereno?


Innanzitutto, è bene abituare il gatto a viaggiare il prima possibile. La sua esperienza sarà diversa a seconda che si tratti di un gattino o di un gatto adulto con routine già consolidate e conoscenza del territorio domestico. Le esperienze positive fatte da cucciolo favoriscono la capacità di abituarsi a diversi ambienti e situazioni, quindi in genere è più facile se si inizia prima.

Quando il gatto è ancora giovane, programma viaggi di durata e intensità progressive (in termini di movimento e velocità), per incoraggiare l'abitudine naturale all'auto, al suo rumore e al suo movimento.

Garantisci al gatto la massima stabilità, calma e comfort durante ogni spostamento. A tal fine:

  • Assicurati che il trasportino sia fissato correttamente in modo che non si muova durante il viaggio.
  • Evita di parlare a voce alta o di mettere la radio ad alto volume.
  • Controlla la temperatura all'interno dell'auto per evitare che il gatto abbia caldo o freddo.
  • Copri il trasportino con un panno o un tuo capo d'abbigliamento per far sì che il micio si rilassi più facilmente.
Stress del gatto in viaggio

Abitua il gatto a stare nel trasportino associandolo a esperienze familiari e piacevoli. Questo addestramento è fondamentale e deve avvenire in modo graduale. Inizia lasciando il trasportino fuori casa e incoraggia il gatto con rinforzi verbali, giocattoli o bocconcini fino a quando non sarà felice di esplorare il trasportino in autonomia e di entrarvi.


Come abituare il gatto a stare nel trasportino

 

Dagli tempo!

Per alcuni gatti sarà più facile, mentre per altri sarà più complicato. Dando al micio un po' di tempo e agendo in modo appropriato, il trasportino potrà diventare un rifugio sicuro durante le situazioni difficili, come i viaggi in auto o le visite dal veterinario.

 

Scegli il modello giusto

Esistono vari tipi di trasportini sul mercato. Uno dei modelli più utili è quello che consente di sollevare la parte superiore e con una porta anteriore. Questi trasportini sono solitamente realizzati in materiale rigido, che offre maggiore stabilità e protezione al gatto all'interno rispetto a quelli realizzati in tessuto o in materiali morbidi.

Un passo alla volta

Una volta acquistato, introduci il nuovo trasportino al tuo micio lasciandolo in un'area centrale del suo territorio, in modo che possa notarlo e provare ad accedervi. Premia i primi approcci con parole di elogio e carezze e lascia dei bocconcini nell'area intorno al trasportino per incoraggiare il gatto a esplorare. Un altro modo per aiutarlo ad abituarsi al nuovo oggetto è spruzzare FELIWAY Classic Spray sul trasportino circa 15 minuti prima di mostrarlo al gatto.

Ridurre lo stress del gatto in viaggio

Agevola l'uso quotidiano

Per facilitare l'ingresso del gatto nel trasportino, rimuovi la porticina e lascia l'apertura completamente libera. Colloca al suo interno una cuccia confortevole o un materiale familiare al micio (ad esempio, un cuscino su cui solitamente dorme) per incoraggiarlo a utilizzare quello spazio come area di riposo e relax.

Incoraggialo!

Per i gatti che all'inizio sono un po' timorosi, è bene rimuovere la parte superiore del trasportino, lasciando solo la base con la cuccia all'interno. Per incentivarli, si consiglia di mettere sul giaciglio qualche snack o il cibo preferito del micio.

Un'alternativa al cibo sono i giocattoli, che favoriscono l'esplorazione e insegnano al gattino che entrando in quello spazio otterrà una ricompensa. Una volta che il gatto è contento di accedere al trasportino o di usarlo per riposare, aggiungi di nuovo la parte superiore e continua a incoraggiare il gatto a utilizzarlo.

 

Apporta i cambiamenti in modo graduale

Quando il gatto si è ormai abituato a entrare e a utilizzare il trasportino completo di tettuccio, riposiziona la porticina e prova a chiuderla per intervalli brevi con il gatto all'interno. Ogni volta che la porta viene aperta, il gatto deve essere lodato, accarezzato o premiato con cibo o un giocattolo.

abituare il gatto al trasportino
Quando è pronto - prova a trasportarlo

Una volta che il micio si sente a proprio agio a stare nel trasportino per un po' di tempo con la porta chiusa, è il momento di sollevarlo da terra e abituarlo al movimento del viaggio. Ad esempio, cammina da una stanza all'altra e apri la porta per far uscire il tuo gatto. Ricorda di lodarlo e premiarlo sempre quando riesce ad accettare con calma ogni momento del processo di addestramento.

L'ultima fase consiste nell'abituare il gatto a trascorrere brevi periodi di tempo nel trasportino mentre è in auto. Inizialmente a macchina ferma, poi a motore acceso e infine in movimento.


Quali altre misure prendere per ridurre lo stress del viaggio?

FELIWAY Classic Spray può essere spruzzato direttamente all'interno dell'auto oltre che nel trasportino. A volte può essere utile aiutare il gatto a gestire lo stress del viaggio ricorrendo a nutraceutici o farmaci con effetto ansiolitico. Il veterinario potrà consigliarne l'uso e prescrivere il prodotto più appropriato, qualora lo ritenesse necessario.

come scegliere il trasportino giusto

 

Lascia un commento

Vuoi iscriverti al nostro blog?