Vuoi iscriverti al nostro blog?

8 Consigli per la lettiera del gatto

8 Consigli per la lettiera del gatto

Sctitto da FELIWAY, pubblicato il 20 luglio 2022

Per molti genitori umani di gatti, le lettiere sono un elemento cruciale nella convivenza con gli amici felini. Ma quando questi non si sentono a proprio agio nell'usare le cassettine a disposizione, possono decidere di fare i bisogni in posti che per i loro umani non vanno affatto bene. I motivi possono essere molteplici e spesso la causa più comune è rappresentata da problemi con la lettiera stessa.

Ecco alcune cose da fare e altre da evitare a proposito della lettiera del gatto.

1. Predisporre una lettiera all'interno

Potrebbe sembrare un consiglio ovvio, ma in realtà molte persone preferiscono che i loro gatti facciano i bisogni all'esterno, lontano da casa. Tuttavia, in alcuni casi diventa complicato andare in bagno fuori, ad esempio in caso di condizioni meteorologiche avverse o in presenza di gatti estranei. In questi casi, un micio potrebbe preferire fare i suoi bisognini in un luogo più sicuro o più comodo e, in mancanza di una lettiera appropriata dentro casa, potrebbe trovare il proprio posto sicuro sul tappeto o sui mobili.

2. Posizionare la lettiera in un luogo tranquillo

La posizione della lettiera può essere un altro valido motivo per cui i gatti iniziano a evitarla. Se si trova in prossimità di aree vulnerabili come strade trafficate, vicino a porte o alla gattaiola, il micio potrebbe non sentirsi a proprio agio nel fare lì i suoi bisogni. Allo stesso modo, potrebbe evitare la vaschetta se è collocata troppo vicino al cibo o agli elettrodomestici rumorosi. Posizionare la cassettina in un luogo tranquillo (ma comunque comodo), lontano da queste zone, aiuterà il gatto a usarla.

Consigli per la lettiera del gatto3. Assicurarsi che ce ne siano abbastanza per tutti

In una famiglia con più gatti, è importante assicurarsi che le lettiere siano sufficienti, in modo che tra i mici non vi sia alcuna competizione. La regola generale è una per ogni gatto, più una extra a disposizione. Per essere considerate aree toilette separate, queste devono essere collocate a distanza l'una dall'altra e ciascuna deve trovarsi in un luogo appartato, come descritto sopra.
Anche per le famiglie con un solo gatto, avere una lettiera aggiuntiva è l'ideale, sia perché i gatti spesso preferiscono avere delle aree separate per urinare e defecare e sia per avere un'alternativa nel caso in cui una delle lettiere sia fuori uso per qualsiasi motivo.

4. Fornire un tipo di lettiera adatto

La maggior parte dei gatti si accontenta di una lettiera grande e aperta, dove l’accesso è facile e non ci sono limitazioni ai movimenti del micio durante l'uso. La cassetta dovrebbe essere lunga circa 1,5 volte il gatto, cosa esclusa.

Alcuni felini si accontentano di un contenitore con il coperchio, che però può creare problemi in quanto più restrittivo e maleodorante. Le cassette con coperchio devono essere abbastanza grandi da permettere al gatto di fare un giro completo all'interno, in modo che possa muoversi comodamente nella posizione giusta per fare i bisogni. Inoltre, devono essere tenute molto pulite per evitare che si accumuli l'odore all'interno. Gli sportelli sull'apertura andrebbero rimossi perché possono rendere più difficile l'accesso e dissuadere il gatto dall'entrarvi.

5. Utilizzare il tipo di sabbia adatto

I gattini sviluppano una preferenza per il materiale su cui vogliono fare i loro bisogni durante il periodo di socializzazione, tra le 2 e le 7 settimane di età. Pertanto, può essere meglio utilizzare anche a casa lo stesso tipo di lettiera utilizzato dall'allevatore o nel centro di recupero.

In genere, la maggior parte dei gatti preferisce una lettiera più fine, in quanto è più morbida sulle zampe ed è più simile al substrato sabbioso che i gatti tradizionalmente scelgono per i loro bisogni.

I gatti possono anche sviluppare un'avversione per un certo tipo di lettiera, per cui quelli che hanno sofferto di una malattia delle basse vie urinarie o di qualsiasi altro disagio mentre erano in bagno, potrebbero evitare quella sabbia in futuro per paura di provare di nuovo dolore. In questo caso può essere davvero utile provarne un altro tipo.

6. Mantenere pulite le cassettine

Alcuni gatti sono più esigenti di altri, ma la maggior parte preferisce usare una vaschetta appena pulita. Con una lettiera non agglomerante, l'urina viene assorbita ma rimane comunque nella cassetta fino a quando non viene cambiata l'intera lettiera, anche una volta alla settimana. Questo può dissuadere alcuni gatti dall'usarla, soprattutto quando amano rovistare nella sabbia.

L'utilizzo di una lettiera che non si agglomera consente di rimuovere tutti i rifiuti dalla vaschetta. Questa operazione dovrebbe essere effettuata quotidianamente per garantire la massima igiene, mentre bisognerebbe pulire all'interno ogni mese o quando necessario.

7. Evitare le profumazioni forti all'interno e intorno alla lettiera

Le cassettine della lettiera, comprensibilmente, emanano l’odore forte dei gatti che le utilizzano e che infatti riconoscono il loro territorio attraverso l’olfatto. L'aggiunta di sabbia profumata ne modifica il profilo olfattivo e può indurre il gatto a evitarla. Allo stesso modo, posizionare nelle vicinanze dei deodoranti per ambienti o simili per mascherare l'odore della lettiera potrebbe creare qualche problema. Ad esempio, potrebbe indurre il micio a boicottare del tutto l'area.

Scegliere la lettiera del gatto

8. Evitare l'utilizzo dei rivestimenti per lettiere

I rivestimenti per lettiere sono coperture di plastica che si mettono sul fondo della vaschetta. Questi potrebbero inibire il micio nell'uso della cassetta; se messi sulla superficie interna, i gatti potrebbero infatti trovare strano il fatto di calpestarli. Nel caso di quelli che raschiano molto prima o dopo i bisogni, le unghie potrebbero rimanere incastrate nel rivestimento, facendo volare via la sabbietta quando tirano fuori gli artigli. L'uso di una sabbia a grumi e la pulizia giornaliera fanno sì che il rivestimento non sia più necessario.

I bisogni fuori posto rappresentano uno dei problemi comportamentali più comuni tra i felini. Seguire i consigli qui riportati aiuterà il gatto a gestire il tutto con successo e ad evitare che decida di trovare un altro posto per andare in bagno, che sia più adatto a lui.

Pulire la lettiera del gatto

Lascia un commento

Vuoi iscriverti al nostro blog?