Vuoi iscriverti al nostro blog?

Convivenza tra gatti: 7 consigli su come farli andare d’accordo

 

Proprio come accade per gli umani, anche i gatti hanno ognuno la propria personalità. Come tutti i proprietari di gatti sanno, i nostri mici sono individui con le loro preferenze e i loro caratteri. In una convivenza tra gatti in casa alcuni si rivelano estremamente amichevoli e socievoli, mentre altri sono più indipendenti – tutti infatti conosciamo un gatto che ha bisogno di trascorrere un po’ di tempo in solitudine!

Come familiare del tuo gatto, potresti notare che non ha voglia di coccolare o dormire vicino agli altri gatti. In altri casi, invece, potresti vedere un’amicizia svilupparsi facilmente e in poco tempo. Alla maggior parte dei gatti occorrono circa dagli 8 mesi fino a un anno di tempo per sviluppare un legame felino. Ancora, mentre alcuni mici cresceranno amandosi l’un l’altro, altri non diverranno mai amici – ed è importante non forzarli.

Ci sono diversi motivi per cui i tuoi gatti potrebbero non voler essere grandi amici; i gatti sono territoriali, potrebbero quindi litigare per lo spazio, le risorse e per le attenzioni. Potrebbero tirar fuori le unghie persino se si sentissero minacciati o non a loro agio.

Come far convivere due gatti (o anche più di due) e aiutarli ad andare d’accordo?

Per fortuna esistono alcuni accorgimenti da seguire per far sì che sbocci l’amicizia.

Convivenza tra gatti: 7 consigli per aiutarli ad andare d’accordo

1. Ritaglia uno spazio tranquillo per il gattino nuovo appena arrivato

Quando porti un gattino nuovo a casa per la prima volta, lascia il trasportino aperto in modo che possa esplorare il nuovo spazio come meglio crede. I mici più cauti potrebbero voler rimanere nel trasportino un po’ più a lungo finché non trovano il coraggio di esplorare. All’inizio dovresti lasciare il tuo gatto all’interno di quest’unica stanza – presto la considererà un porto sicuro. In questo modo si ambienterà senza sentirsi sopraffatto.

2. Dai ai tuoi gatti tempo e spazio per adattarsi

Mentre il gatto nuovo si trova nella sua stanza, fagli visita spesso. Le visite serali sono un ottimo momento per le sessioni di gioco quotidiane: queste aiuteranno il gattino a sentirsi più a suo agio e a stringere il legame. Non forzarlo a interagire: verrà da te quando sarà pronto! Quel che è certo è che, quando decidi di inserire un nuovo gatto in casa, devi assicurarti di trascorrere il tempo con ciascuno dei tuoi mici, ognuno in un momento diverso della giornata. Questo li manterrà felici, rilassati e faciliterà l’inserimento. Seguire un programma regolare li aiuterà ad avere il controllo della loro giornata.

3. Fornisci ai tuoi mici ciò di cui hanno bisogno

Qualsiasi rifugio del nuovo animale domestico dovrebbe essere riempito con le cose che a lui piacciono e di cui ha bisogno. Dato che nella convivenza tra due gatti le risorse possono rappresentare una fonte di litigio, assicurati che ogni micio abbia la sua cassettina, il cibo, l’acqua, i giochini e la cuccia. Prima che tu faccia le presentazioni, controlla che ci siano abbastanza risorse separate per i tuoi animali. N+1 è una buona regola da seguire in una convivenza tra gatti – una risorsa per ogni gatto più una extra!

4. Presenta il tuo gatto al resto della famiglia

Una volta che il gattino nuovo si sente a suo agio nella sua stanza (possono volerci pochi giorni, una settimana o persino di più), apri la porta e lascia che esplori il resto della casa. Per prima cosa, assicurati che gli altri gatti siano in stanze separate in modo che non possano vedersi (ma possano comunque sentire gli odori). Il gatto nuovo farà qualche indagine notturna con brevi esplorazioni e rapide ritirate verso il suo rifugio sicuro! È normale che sia esitante quando inizia a esplorare, lascia che si adatti con i suoi tempi.

5. Introduci gli altri gatti poco per volta

Lasciare che i gatti si abituino all’odore l’uno dell’altro prima che si incontrino è un buon modo per far accettare un nuovo gatto, inaugurare il loro rapporto e assicurarsi che possano condividere felicemente lo spazio. Scambiare giocattoli e cucce è un modo facile di farlo. Puoi anche accarezzare un gatto massaggiando la sua testolina – e poi accarezzare l’altro subito dopo; trasferire gli odori per fare in modo che possano conoscersi prima ancora di incontrarsi. Dopo qualche tempo potrai scambiare le loro stanze in modo che siano circondati dall’odore dell’altro e diventare familiari.

6. Sii presente quando i tuoi gatti si incontrano

È fondamentale che tu ci sia quando i tuoi mici si incontrano per la prima volta. Assicurati che ogni gatto abbia la sua via di fuga facilmente accessibile di modo che si senta meno minacciato. Se i mici reagiscono tranquillamente nel vedersi e nello stare insieme, annusandosi o giocando, è fantastico! Dai ai tuoi amici pelosi una ricompensa e fargli le feste per incoraggiarli. Se appaiono insicuri, non temere: può volerci del tempo perché nasca un’amicizia!

7. Crea un’atmosfera rilassante durante l’inserimento del secondo gatto

Usa FELIWAY Optimum Diffusore almeno per un mese dopo che si sono incontrati per creare un’atmosfera calma e rilassata. Questo farà sì che i mici si sentano sicuri e a loro agio e che si riducano le possibilità che ognuno veda l’altro come una potenziale minaccia. Inoltre, aiuterà a calmare i gatti che sono già in conflitto tra loro. Posiziona il diffusore nella stanza in cui i tuoi felini trascorrono la maggior parte del tempo – e in posti diversi se hanno aree speciali separate.

Quanto tempo ci voglia prima che il gattino si abitui dipenderà dal suo temperamento, dalle esperienze precedenti e da quanti altri gatti (o cani) ci sono in casa.

Di solito ci vogliono 2-3 settimane per stabilizzare una convivenza tra gatti, ma potrebbero volerci anche diversi mesi, per cui sii paziente!

Anche se i tuoi amici pelosi non diventeranno migliori amici questi accorgimenti aiuteranno a prevenire i conflitti.

 

Lascia un commento

Vuoi iscriverti al nostro blog?